La gioia del donarsi

Sabato 9 aprile presso la sala rossa di regina Pacis a Bolzano si terrà alle 16.30 un breve incontro in merito alle missioni mediche in Messico. Negli ultimi anni una rete di persone hanno reso possibile l’acquisto di apparecchiature mediche perl’assistenza dei malati in Messico.

Il desiderio è quello di poter dimostrare più concretamente la gratitudine sia dei missionari che della popolazione messicana per le opere di carità sostenute dalle famiglie italiane, ed in questo caso di Bolzano.
Dopo tanto ricevere questi preziosi doni, vogliamo dare loro, anche attraverso una testimonianza e della  documentazione, una panoramica di quello che è stato fatto, della gioia sperimentata e delle grazie ricevute.Negli ultimi anni, infatti, grazie al contributo arrivato dalla città di Bolzano è stato possibile assistere ad una grande evoluzione del servizio ambulatoriale svoltosi nelle piccole e povere comunità del centro Messico, nello stato del Queretaro.

Per gli operatori umanitari, ricevere le parole i sorrisi e gli abbracci colmi di gioia, speranza e ringraziamento è stata un esperienza umana indimenticabile.
L’opera svolta da quei benefattori che, invece, non possono beneficiare di questa ricompensa, è ancora più grande. Questo è il motivo per cui s’intende svolgere una giornata informativa e di ringraziamento nei loro confronti, con la speranza di riuscire a portare gli abbracci, la gioia e la speranza dei cuori messicani fino alle loro porte.
In questa occasione, il responsabile medico della missione Dott. Davide Barra, potrà esprimere personalmente la sua riconoscenza, spiegando sia il valore medico che umano della missione. Inoltre, attraverso video e testimonianze si vuole rendere visibile ciò che è stato potuto realizzare e che ancora oggi viene reso possibile grazie alla raccolta fondi realizzata dalla comunità bolzanina.

“Ciò che stiamo facendo è solo una goccia nell’oceano. Ma se quella goccia non fosse nell’oceano, credo che l’oceano sarebbe più piccolo a causa di quella goccia mancante”
Madre Teresa di Calcutta


Hai trovato quest’articolo interessante? Se non l’hai già fatto, ti invitiamo a diventare fan della nostra pagina Facebook e a condividere l’articolo cliccando sui tuoi social preferiti direttamente qui sotto! A te non costa niente, per noi invece è davvero importante. :)